Partito Repubblicano Italiano: bilancio 2012 e spese. SCARICA PDF

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 luglio 2015 12:59 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2015 12:59
Partito Repubblicano Italiano: bilancio 2012 e spese. SCARICA PDF

Partito Repubblicano Italiano: bilancio 2012 e spese. SCARICA PDF

ROMA – Il Partito Repubblicano Italiano ha approvato il bilancio relativo al 2012. Il partito che fu di La Malfa continua a essere operativo a livello nazionale e vicino a cittadini e territorio, ma l’attività continua ha delle spese, che sono riassunte in questo documento: Bilancio Pri 2012.

Ecco cosa ha scritto il consiglio nazionale del partito relativamente alle voci di spesa: Il P.R.I. ha espletato attività culturale, di informazione, tramite il quotidiano “La Voce Repubblicana” che è l’organo ufficiale del P.R.I. Inoltre sempre in riferimento alle suddette attività si sono svolte conferenze e dibattiti culturali in tutto il territorio nazionale. In particolare il 7 luglio si è tenuta a Roma la manifestazione per la Costituente Liberaldemocratica, a seguire analoghe manifestazioni in sedi periferiche: Reggio Calabria 20/21 ottobre, Catanzaro 15 dicembre, Bari 16 dicembre, Jesi 6 ottobre, Castellamare di Stabia 17 novembre, vari appuntamenti elettorali come Paola e Massa, la Festa Provinciale dell’Edera a Somma Vesuviana il 29/30 settembre oltre alla manifestazione “l’Albero della libertà” tenutosi a Reggio Calabria, la commemorazione in Aspromonte a settembre ed il Convegno sul dissesto idrogeologico della Calabria e varie riunioni per Consigli Nazionali tenutisi a Roma nel corso dell’anno.

La voce “altre contribuzioni” comprende libere contribuzioni pervenute alla Direzione Nazionale del PRI nel corso dell’anno 2012 per Euro 20.699, e sono contribuzioni effettuate da persone fisiche; in particolar modo € 15.199 sono pervenute da parte dell’On. Francesco Nucara, € 3.000 da parte del doti. Nicolò Giuseppe ed € 2.500 dal dott. Ossorio Giuseppe. La Direzione Nazionale non ha percepito altre erogazioni da dichiarare sotto qualsiasi altra forma compresa la messa a disposizione di servizi. La gestione del Partito Repubblicano Italiano continuerà ad essere incentrata nell’attività di raccolta dei consensi, attraverso l’attività del quotidiano “La voce repubblicana” e attraverso convegni, consigli nazionali e campagne per il tesseramento. Non si segnalano fatti di rilievo verificatisi dopo la chiusura dell’esercizio. L’Amministratore ritiene con la presente relazione di avere sufficientemente esposto le informazioni necessarie.