Pd, Bersani: “Tutti i voti sono utili contro la destra e per vincere”

Pubblicato il 19 Gennaio 2013 14:16 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2013 14:16
Pd, Bersani: "Tutti i voti sono utili contro la destra e per vincere"

Pd, Bersani: “Tutti i voti sono utili contro la destra e per vincere” (Foto LaPrese)

OMA – “Tutti i voti sono utili contro la destra”. Pier Luigi Bersani, segretario del Pd, lo ha detto a Milano nel corso di un incontro con i candidati delle liste Pd in Lombardia. Dall’incontro Bersani non parala di manovre, ma boccia le proposte della Lega Nord e replica ad Antonio Ingroia, che nella mattina del 19 gennaio ha chiuso il dialogo con il Pd e lo ha accusato del “disastro Monti“.

Bersani, parlando del voto ha detto: “‘Tutti i voti sono utili, però ci sono voti di testimonianza, di protesta e voti per governare. In Lombardia c’è la possibilità storica di battere la destra e io sono appassionato a questa idea”. Poi ha aggiunto: “Nessun voto è inutile, poi ci sono voti utili per batter la destra. Ognuno ha i suoi gusti”.

Secondo Bersani ”in Italia e Lombardia, c’è la possibilitàdi portare il cambiamento a una dimensione di governo”. E’ un appuntamento storico ”e non sono il modo  per arrivarci, radicalizzazioni, testimonianze o riduzione del tema della legalità a una dimensione settaria”.

Il segretario del Pd commenta poi l’ipotesi di nuove manovre: “Non parlo di nuove manovre, bisogna vedere i conti, io sto ponendo il problema anche su scala europea: non bisogna inseguire sempre la recessione con manovre contro manovre”.

Poi boccia le proposte della Lega Nord: “Non voglio rispondere a questa propaganda della destra, ha avuto dieci anni per governare, ma diventa possibile tutto adesso. Lasciamo perdere, parliamo di cose serie”.

Infine replica alla chiusura del pm Ingroia di Rivoluzione Civile al Pd: “Non c’è mai stata nessuna ipotesi di patto di desistenza, c’è una distanza netta, noi siamo riformisti. Un gesto consapevole per la situazione in Lombardia sarebbe stato apprezzato da me, ma non c’e’ bisogno di patti, e’ questione di prendersi la propria responsabilità e io avrei apprezzato”.