Pd, addio vecchi cantautori: l’11 dicembre sul palco di piazza San Giovanni ci sarà Neffa

Pubblicato il 6 Dicembre 2010 9:59 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2010 9:59

Neffa

Alla festa dei giovani di destra avevano suonato De Gregori e Guccini, il Pd per la sua manifestazione dell’11 dicembre porta in piazza San Giovanni Neffa. La lotta politica sembra passare per una silenziosa rivoluzione culturale e musicale. I cantanti da sempre considerati voci “impegnate” della sinistra vengono invocati e cantati dal palco di “Atreju”, di rimando il più grande partito della sinistra, il Pd, fa una scelta inaspettata.

In occasione della grande manifestazione prevista per l’11 dicembre a piazza San Giovanni, infatti, il partito di Pier Luigi Bersani ha rinunciato a far salire sul palco voci celebri come Vasco Rossi e Jovanotti e ha invitato Neffa. Il cantante, nome reale Giovanni Pellino, a cui già il Pd si affida per la colonna sonora delle convention democratiche con la canzone “Cambierà”, che da un po’ di tempo chiude gli eventi del Pd.

Una scelta quasi di basso profilo. Neffa, rapper passato dal pop e tornato al rap con J-Ax, è sì un cantate conosciuto ma non certo quanto altri grandi nomi della musica italiana e non certo “assimilato” dal popolo della sinistra. Una scelta di stile, quasi a smarcarsi dai retaggi del passato e guardare unicamente in avanti.