Pd, Grasso condannato a pagare 82mila euro di contributi al partito

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 luglio 2018 18:28 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018 18:53
Pd, Grasso condannato a pagare 82mila euro di contributi al partito

Pd, Grasso condannato a pagare 82mila euro di contributi al partito (foto Ansa)

ROMA  –  L’ex presidente del Senato Pietro Grasso è stato condannato dal Tribunale di Roma a pagare 82mila euro di quote al Pd, quote che i parlamentari Dem (di cui Grasso faceva parte prima di fondare Leu) si erano impegnati a pagare mensilmente al partito.[App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il decreto ingiuntivo nei confronti di Grasso è stato emesso dal Tribunale di Roma. Lo ha confermato all’agenzia Ansa il Tesoriere del Pd, Francesco Bonifazi, contattato telefonicamente.

“Il mio unico commento – ha aggiunto Bonifazi – è che le regole vanno rispettate, specie se si di decide di stare in una comunità. Su 63 richieste di decreto da noi avanzate – ha riferito Bonifazi – il giudice ha detto sì a quasi tutte. Noi abbiamo preso l’impegno, durante l’approvazione del bilancio, di destinare tutti questi soldi a sostegno dei nostri lavoratori in cassa integrazione. Poi è chiaro che tra l’emissione del decreto e la percezione effettiva del denaro, ahimè, passerà del tempo”.

Su twitter Bonifazi ha aggiunto: “Avevo promesso che avremmo portato la vicenda in Tribunale, per rispetto a chi segue le regole. Oggi è arrivato il decreto ingiuntivo contro il presidente Grasso per gli 80mila euro deve al Pd. Viva la giustizia”.