Pd fuori di… memoria. Rinviata piazza anti-governo, c’era già Roma-Lazio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2018 13:47 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2018 14:18
Pd fuori di... memoria. Rinviata piazza anti-governo, c'era Roma-Lazio

Pd fuori di… memoria. Rinviata piazza anti-governo, c’era Roma-Lazio

ROMA – Contrordine compagni, la manifestazione è rinviata al 30 settembre, non il 29 perché quel sabato c’è anche il derby Roma-Lazio. Se ne erano dimenticati, i dirigenti del Pd: avevano infatti convocato il 29 settembre a Roma militanti e oppositori del governo per una grande manifestazione di piazza. Peccato che quel sabato sul calendario c’era segnato un appuntamento di una certa importanza, diciamo così. Sembra che nessuno abbia consultato un’agenda, dato un’occhiata al web, fatto una telefonata per non ritrovarsi un evento concomitante di questa portata e in questo inevitabile imbarazzo.

Lo si sapeva dal 26 luglio, oggi il Pd ha risolto la questione nell’unico modo possibile: il rinvio al giorno dopo. Quindi la manifestazione del Pd “Per l’Italia che non ha paura”, inizialmente fissata per il 29 settembre, è stata spostata il giorno successivo, 30 settembre, a Roma alle 14 a piazza del Popolo.

“Scendiamo in piazza – si legge nel documento del Pd- per costruire un’alternativa alla politica dell’odio, del declino, dell’isolamento e della paura. Scendiamo in piazza perché tante persone vogliono un Paese diverso: più giusto, più forte, più solidale, aperto al mondo e al futuro”.

“Le paure e le preoccupazioni che hanno i cittadini – prosegue il testo – vanno riconosciute e possono essere superate soltanto insieme; soltanto unendo le forze perché nessuno si senta solo. Scendiamo in piazza perché costruire questa alternativa democratica è il nostro impegno”. Ma solo dopo il derby, s’intende.