Il Giornale: “Il Pd occupa il Manifesto”. Trasloco in via Tomacelli?

Pubblicato il 25 Maggio 2012 13:51 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2012 13:51

La sede del Manifesto in via Tomacelli

ROMA – Il Pd “si sposterà presto nella sede del Manifesto“: Emanuele Fontana scrive su Il Giornale quello che sarebbe il piano di “trasloco” del partito di Pier Luigi Bersani.

I democratici infatti, scrive Fontana, vorrebbero cambiare sede per “razionalizzare i costi”. Per questo starebbero pensando di abbandonare l’attuale sede.

Fontana ripercorre la storia degli immobili del Pd: “Agli albori della fusione Ds-Margherita, Veltroni scelse un loft, luogo spartano e per questo super chic, vicino al Circo Massimo”.

Ma la cosa non durò per sempre, spiega Fontana: “Via Veltroni e via il loft, i piddini se ne andarono in subaffitto, nientemeno che nella ex sede della Margherita, in via Sant’Andrea delle Fratte, al Nazzareno. Ma anche questo non è il posto giusto. Sarà perché, chissà, il palazzo evoca i fantasmi del tesoro disperso dei Dl. Tecnicamente è una scelta dettata dall’esigenza di razionalizzare i costi. Il trasferimento riguarderà solo la dirigenza, parte del partito rimane al Nazzareno”.

Adesso, conclude Fontana, ci sarà una “svolta a sinistra”: “Libera la sede del Manifesto di via Tomacelli, Bersani e i suoi ci hanno messo gli occhi e ora è stato deciso. Per ora si sposteranno gli uffici della tesoreria, poi anche il segretario prenderà posto negli spazi che ospitarono lo storico quotidiano comunista”.