Pd, Renzi: “Le date? Le scelga Bersani. Ridicolo gioco gatto e topo”

Pubblicato il 1 Giugno 2012 15:48 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2012 16:08

FIRENZE, 1 GIU – ''Trovo ridicolo continuare a giocare al 'gatto e il topo' sulle date. Facciamo scegliere tutte le date a Bersani e poi noi faremo la nostra assemblea''. Cosi' il sindaco-rottamatore Matteo Renzi ha risposto ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulla 'coincidenza' della date tra l'assemblea dei circoli del Pd convocata per il 23 giugno e l'assemblea di mille amministratori che lo stesso Renzi aveva annunciato, nelle scorse settimane, per il 22 e 23 giugno.

La riunione dei mille amministratori si sarebbe dovuta tenere a Firenze, ma oggi Renzi ha annunciato che sara' posticipata di almeno due settimane. ''Siccome io non voglio litigare – ha sottolineato il sindaco di Firenze -, ne' discutere, cambieremo la data. Vediamo se le casualita' e le coincidenze finiranno e potremo tranquillamente fare un'assemblea''.

''Non so piu' come fare – ha proseguito con un sorriso -: tutte le volte che si lancia un'iniziativa noi, dopo 15 giorni si scopre che il Pd nazionale fa un'altra iniziativa, casualmente lo stesso giorno. Sono coincidenze. Si e' organizzata Prossima Fermata Italia alla Leopolda e casualmente c'e' stata un'assemblea dei circoli del Pd. Abbiamo organizzato il Big Bang alla Leopolda e del tutto casualmente si e' fatta un'assemblea del Pd al sud. Ora – ha continuato – avevamo detto di fare noi l'assemblea degli amministratori e del tutto casualmente, proprio lo stesso week end, Bersani ha convocato un'altra riunione dei circoli. Sono cose che capitano''. Ai giornalisti, poi, che gli hanno chiesto se partecipera' alla prossima direzione nazionale del Pd, Renzi ha risposto: ''Dipende, io di mestiere faccio il sindaco. Prima guardo i miei impegni da sindaco e poi ragionero'''.