Pd. Il ritorno di Prodi: il professore pensa al Quirinale?

Pubblicato il 21 Novembre 2010 11:57 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2010 11:57

Romano Prodi ritorna in campo. Dove? Il 25 novembre “l’ex premier tornerà ufficialmente in campo con il Pd” in un monastero medioevale tra la val di Chiana e la val d’Orcia, l’abbazia di Spineto, a Sarteano, provincia di Siena.

Tutto, ricostruisce Marco Marozzi su Repubblica, è cominciato a Ferrara il 31 ottobre, quando Prodi andò nello studio di Dario Franceschini.

Poi un’altra tappa nel cammino per il ritono è stata a Bologna: “L’applauso più grande l’ho avuto quando ho detto che non avrei parlato di Italia. Con la politica attiva ho chiuso. Ora giro per il mondo a insegnare, un lavoro bellissimo”.

C’è chi comunque lo vorrebbe al Quirinale: se nel 2013 si potrà. “L’obiettivo è unire e non dividere” ha detto Prodi parlando di crisi “politica ed istituzionale”.

Dario Franceschini ha commentato: “E’ un’occasione fuori dai temi della cronaca. Si parlerà di politica, ma non della politica quotidiana. Si cercheranno di approfondire temi di alto respiro e Prodi porta un contributo unico ad un ragionamento sulla situazione europea e mondiale”.

Nella due giorni del Pd ci saranno Giuliano Amato, professori, giornalisti. Chiuderà Pier Luigi Bersani che non incontrerà Prodi.