Pd, il segretario reggente Martina: “Passi avanti importanti con i 5 Stelle. Direzione il 3 maggio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 aprile 2018 12:56 | Ultimo aggiornamento: 26 aprile 2018 12:57
Pd, il segretario reggente Martina: "Passi avanti importanti con i 5 Stelle. Direzione il 3 maggio"

Pd, il segretario reggente Martina: “Passi avanti importanti con i 5 Stelle. Direzione il 3 maggio”

ROMA – “Riconosciamo i passi avanti importanti”. Il Pd riconosce il “passo” di M5s di chiudere il confronto con la Lega, ma “al tempo stesso non nascondiamo le differenze tra noi, è giusto dirlo per serietà e responsabilità”. Lo ha detto il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, dopo le consultazioni con il presidente della Camera Roberto Fico.

Martina ha ufficializzato la convocazione il 3 maggio della Direzionale nazionale Pd: “In quella sede decidiamo se e come accedere a confronto. Abbiamo deciso di convocare la direzione nazionale Pd il 3 maggio prossimo per decidere se e come accedere a questo confronto da comunità collettiva. Insieme discutiamo e poi insieme lavoriamo”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Prima del colloquio il reggente Maurizio Martina, i capigruppo Andrea Marcucci e Graziano Delrio e il presidente del partito Matteo Orfini si sono riuniti negli uffici del gruppo Dem a Montecitorio.

“Non c’è dubbio che si debba dialogare con tutti, visto anche l’impegno di Sergio Mattarella e Roberto Fico. Ma non vedo i presupposti per formare un esecutivo insieme. Un governo Pd-M5S partirebbe zoppo e rischierebbe di cadere al primo incidente”, aveva affermato invece, in due interviste a Corriere della Sera e Mattino, il sottosegretario uscente di Palazzo Chigi con delega agli Affari europei Sandro Gozi, secondo cui “sull’offerta di Di Maio forse Martina ha accelerato troppo”.

“Martina non è stato garante della posizione di tutti. Ha fatto una fuga in avanti, si è sbilanciato. Proprio per questo è necessaria una verifica in Direzione nazionale che faccia chiarezza, una volta per tutte, sulla posizione ufficiale del Pd”, dice Gozi. “Alle condizioni di oggi, non credo proprio che in Direzione ci saranno i numeri a favore di un governo coi Cinque Stelle”. “I dieci punti del M5S saranno anche di buon senso. Ma loro sono per abolire il Jobs act? Bene, noi no. Loro sono per l’abolizione della riforma Fornero? Noi no”, evidenzia Gozi.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other