Il Pdl torna a Forza Italia? Le “opposte fazioni” Santanchè-Brunetta

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2013 20:08 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2013 20:19
Il Pdl torna a Forza Italia? Le "opposte fazioni" Santanchè-Brunetta

Il Pdl torna a Forza Italia? Le “opposte fazioni” Santanchè-Brunetta

ROMA – Da una parte Daniela Santanchè, responsabile dell’organizzazione del Pdl, e dall’altra Renato Brunetta, attivissimo capogruppo alla Camera dello stesso partito. Secondo il Corriere della Sera ci sarebbe una sorta di “faida” tra i due, considerati due “falchi” del partito che vive un momento di passaggio delicatissimo.

Silvio Berlusconi infatti vorrebbe tornare alle origini, con un partito più leggero e meno strutturato come era un tempo Forza Italia. Ma nel Pdl non tutti sono d’accordo sul da farsi. Scrive il Corriere:

Come se non bastasse lo scontro tra filogovernativi e nemici giurati delle larghe intese, a spaccare in opposte fazioni il partito dell’ex premier c’è il progetto di Daniela Santanchè, Denis Verdini e Daniele Capezzone, che vogliono chiudere bottega per rifondare, a marcia indietro, il Pdl. «Basta con i politici di professione», è lo slogan della responsabile Organizzazione, che gli antipatizzanti dipingono in corsa per guidare, da amministratore delegato, la futura creatura.

Raccontano che il capogruppo alla Camera, Renato Brunetta, sia tra i più ostili nei confronti della Santanchè e che non perda occasione per indirizzarle, tramite amici o nemici, epiteti non proprio lusinghieri. Ma l’ex ministro smentisce categoricamente: «Io geloso di Daniela? Tutte stupidaggini». Chi è il falco e chi la colomba, tra voi due? «Piantiamola con questo dibattito stucchevole». Le voci girano, eppure la stessa Santanchè nega dissapori personali con il capogruppo: «Renato e io abbiamo un ottimo rapporto, è un amico».