Politica Italia

La Russa: “Non posso escludere elezioni anticipate”

la russa

Il ministro della Difesa Ignazio La Russa

Il governo punta a rimanere in sella ma, se la maggioranza non reggesse all’urto delle polemiche quotidiane ”non si può escludere un ritorno alle urne”. Lo afferma, parlando al Corriere della sera il ministro della Difesa Ignazio La Russa che spiega: “La storia italiana dice che in un clima di instabilita’ permanente, il voto anticipato non e’ possibile”.

Sulla proposta avanzata dall’ex premier Massimo D’Alema per un governo di larghe intese, La Russa osserva che si tratta di ”una vecchia tentazione della sinistra: andare al governo senza legittimazione popolare. Beh – spiega il ministro della Difesa – non permetteremo a nessuno di percorrere una via non democratica perche’ abbiamo la forza dei numeri”.

Secondo La Russa ”un governo diverso da questo non c’e”’. Il ministro si dice quindi contrario all’istituzione di un coordinatore unico del Pdl. ”Deve essere un congresso a sancire uno sbocco di questo tipo – spiega – e, siamo seri: non è immaginabile prevedere le assise prima del 2012”. ”In ogni caso – aggiunge – quel ruolo dovrebbe andare a un ex di Alleanza nazionale”.

Sul rapporto con il presidente della Camera Gianfranco Fini, il titolare della Difesa afferma che ”va ritrovata una grande intesa” mentre ”una tregua non risolverebbe nulla”. ”Non bisogna dar fiato alle correnti – esorta infine La Russa – Credo che su questo siano d’accordo anche Franco Frattini e Maria Stella Gelmini”.

To Top