Pdl, La Russa: “Fini non uscirà dal partito e se lo fa io resto”

Pubblicato il 19 Aprile 2010 11:06 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2010 11:06

Ignazio La Russa

«Non è vero che Fini ha deciso di uscire dal partito». Ne è certo Ignazio La Russa, ministro della Difesa e coordinatore del Pdl, che in una intervista al Corriere della Sera spiega di «non voler nemmeno prendere in considerazione l’ipotesi». E in ogni caso, dovesse succedere, La Russa non lo seguirebbe: «Non ci sto – dice – a frammentare un’esperienza vincente che va invece rafforzata, come quella del Popolo della Libertà».

«Sono pronto a dimettermi da coordinatore», afferma però, nel caso in cui Fini dovesse lasciare il Pdl, perché “sono stato scelto in un altro quadro politico. Se poi mi volessero confermare, sarebbe la volontà del partito…”.

Per La Russa serve comunque fare “chiarezza”, e ben venga anche per la costituzione nel partito di una corrente finiana strutturata: “Può essere un passaggio verso il congresso”, spiega, sottolineando però che non ci sarà “nessun riequilibrio: quali saranno i pesi di ciascuna componente si vedrà a congresso”.