Pdl, La Russa: “Modifiche al partito solo dopo il congresso”

Pubblicato il 19 luglio 2010 20:07 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 20:28

Secondo il ministro della Difesa Ignazio La Russa l’assetto del Pdl potrà essere modificato solo dopo il congresso del partito. La Russa, che è anche coordinatore nazionale del Pdl, ha detto di averne parlato con il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, che sarebbe d’accordo con lui: “Qualsiasi modifica deve avvenire attraverso il congresso ma anche quando le varie anime che hanno dato vita al Pdl hanno completato il loro percorso di integrazione”.

La Russa ha detto quindi che “è logico ipotizzare che il congresso del Pdl dovrà tenersi prima delle elezioni politiche. Le modalità e i tempi sono tutti da definire ma il fatto che solo dopo questo appuntamento può essere discusso il nuovo assetto del partito e del vertice ci vede tutti concordi, a differenza di quanto scritto sui giornali in cui invece le posizioni vengono rappresentate come più distanti di quanto non sia”.

I due ministri hanno parlato anche delle fondazioni nate all’interno del partito. La Russa ha raccontato: ”Oggi a margine di una conferenza a stampa a Milano ho parlato a lungo con la Gelmini ed entrambi abbiamo concordato sul fatto che le fondazioni e quindi anche Liberamente debbano promuovere iniziative culturali opportunamente coordinate da un apposito comitato o dal vertice del partito”.

”L’iniziativa culturale in programma per domani di Liberamente – ha osservato La Russa – è in linea con questo concetto e non c’è nulla di scandaloso”.