Pdl, Nunzia De Girolamo: “Nuovi vertici, tornare Forza Italia. Berlusconi resta”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2013 9:54 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2013 9:56
Pdl, Nunzia De Girolamo: "Nuovi vertici, tornare Forza Italia. Berlusconi resta"

Nunzia De Girolamo (Foto Lapresse)

ROMA – “Pdl, nuovi vertici e fine della divisione tra falchi e colombe. Magari tornare a Forza Italia. Ma il leader resta Silvio Berlusconi“: è la linea che dovrebbe prendere il partito secondo Nunzia De Girolamo, ministro delle Politiche agricole del governo bipartisan di Enrico Letta e deputata Pdl. 

In un’intervista a Repubblica all’indomani della disfatta ai ballottaggi delle amministrative, De Girolamo sostiene che la necessità nel Pdl sia di

rinnovare i vertici, i coordinamenti regionali, e mettere da parte i piccoli focolai di rivalità interna al partito. Sapendo che la guida resta Silvio Berlusconi”.

”La politica è fatta di segnali, ha detto commentando i risultati del secondo turno delle elezioni comunali. Ecco, adesso ci serve un bel segnale di svolta. Altrimenti risultati come questi sono destinati a ripetersi”.

”E’ evidente che quando non c’è Berlusconi noi soffriamo. Dobbiamo chiederci perché non sappiamo più intercettare le domande del territorio. Forse dovremmo tornare un po’ tutti tra la gente. Siamo capaci di farlo molto meglio di tanti qualunquisti. Siamo il partito del fare. Oggi però nelle grandi città la gente non ci percepisce così”.

Più che un ‘rottamatore’ del Pdl De Girolamo si augura che ”il più tardi possibile, eventualmente ci sia una Silvia, piuttosto che un Matteo versione Pdl”. Ma non pensa a Marina Berlusconi, ”difficilmente”, da padre, il Cavaliere ”le consiglierebbe di scendere in politica”.

Tornare a Forza Italia, aggiunge, sarebbe un ”segnale”, ma non un salto indietro di 20 anni ”se col nome si cambia anche l’offerta politica, aggregando il nuovo. Cominciando dai territori. Perché è lì che abbiamo perso queste elezioni”.