Pivetti su Fini: “Io restai al mio posto: il presidente della Camera è eletto dal parlamento, non dal governo”

Pubblicato il 30 luglio 2010 9:31 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2010 9:41

Irene Pivetti

Il caso è ”simile ma non uguale” perché lei era espressione ”di un partito alleato di Berlusconi, non del suo stesso partito”. Ma nel ’94, ricorda Irene Pivetti in una intervista al Corriere della Sera, quando la Lega ruppe l’intesa con il Cavaliere ”io rimasi al mio posto, alla presidenza della Camera, e credo che il comportamento di Fini debba essere lo stesso che tenni io”.

”Al posto suo – dice – non penserei minimamente all’ipotesi di dimissioni” perché ”il presidente della Camera è espressione del Parlamento, non del governo” e dovrebbe dare ”una risposta istituzionale e dire: io sono stato eletto da tutti, sono al di sopra delle parti e quindi…”.