Il Pdl insiste sulla riforma fiscale, Casini: “Aspettiamo i fatti”

Pubblicato il 15 Giugno 2011 12:30 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2011 12:44

Franco Frattini

ROMA – Il Pdl insiste sulla riforma fiscale, per il ministro Franco Frattini è proprio su questo che si reggerà la maggioranza. «Le riforme certamente sono indispensabili, e il presidente del Consiglio ne parlerà il 21 e 22 giugno nel suo intervento in parlamento» per la verifica, ha sostenuto Frattini conversando con i giornalisti alla Farnesina dopo un incontro istituzionale.

«Il punto fondamentale» per il governo, ora mantenere gli impegni presi – ha argomentato il capo della diplomazia – e tra questi c’è la riforma fiscale, da presentare con urgenza. Su questo la maggioranza è molto determinata».

Il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini pensa che siano chiacchiere: «Mi sembra molto difficile – dice Casini – realizzare una riforma fiscale così complessa, a costo zero. Comunque, in questo caso, a zero sono le chiacchiere e noi aspettiamo i fatti. Un argomento serio come quello della riforma delle tasse non va banalizzato, altrimenti è un segno di irresponsabilità. Credo che il tiro al piccione fatto a Tremonti, a cui si chiede di riformare il fisco con il debito pubblico che abbiamo, sia un segno di irresponsabilità. Ma per riguadagnare il voto degli italiani serve invece responsabilità e non buffonate».