Pdl, scissione anche con fiducia a Letta. Formigoni: “Pronti al nuovo gruppo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2013 11:48 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2013 11:48
roberto formigoni

Roberto Formigoni (foto LaPresse)

ROMA – Neppure un sì in extremis alla fiducia basta a evitare la scissione nel Pdl. Roberto Formigoni annuncia: 25 senatori Pdl e 10 del Gal sono pronti a formare i “popolari”, un nuovo gruppo parlamentare.  Un gruppo che, spiega lo stesso Formigoni spiega, “nascerà anche se il Pdl voterà sì a Letta”. 

Il tutto accade mente il Pdl è riunito per decidere il da farsi. Berlusconi vacilla e le colombe sembrano prendere il sopravvento. Ma la sconfitta politica potrebbe diventare disfatta: fiducia a Letta e comunque scissione.

Il tutto aspettando la controreplica del premier che a questo punto ha tutto l’interesse a “deberlusconizzare” il governo. 35 senatori in più basterebbero per la stabilità e per un governo non più direttamente dipendente da Silvio Berlusconi.