Pennabilli (Rimini), il centrodestra si spacca: la Lega corre da sola con Gianluca Pini

Pubblicato il 27 Aprile 2011 0:48 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2011 0:49

RIMINI – A Pennabilli, paesino di tremila abitanti in provincia di Rimini, il centrodestra si spacca: per le comunali del 15-16 maggio ci sarà una lista del Pdl e una della Lega Nord.  Il Carroccio correrà da solo con il deputato Gianluca Pini. Per la Lega Nord la lista di centro del Pdl, con Francesco Maria Crociani candidato sindaco, “è solo una lista di disturbo”.

“I dirigenti del Pdl si sono dimostrati incoerenti e incapaci – si legge in un comunicato ufficiale della Lega Nord sezione Pennabilli – rimangiandosi ogni parola ed impegno preso pur di ostacolare la Lega Nord Romagna”.

Pennabilli, paese di Tonino Guerra, era nelle Marche e passò all’Emilia Romagna nel 2009, proprio grazie ad una proposta di legge firmata da Pini. Il Comune è commissariato dall’aprile 2010, dopo che 10 consiglieri su 16 rassegnarono le dimissioni al sindaco Pd Antonio Valli. Tra i dieci consiglieri dimissionari, che non sfiduciarono il sindaco in consiglio ma si dimisero facendo cadere l’intera amministrazione, 5 erano della lista ‘Bene comune’, simpatizzanti Pdl e Udc e all’opposizione. Gli altri 5, invece, erano della Lega Nord, ed erano nel governo dimaggioranza insieme al Pd.