Pensioni, Giulia Sarti-Gesù: 5mila€ a tutti e avanzano 153 mld. Era all’anno!

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2013 16:00 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2013 16:38
Giulia Sarti

Giulia Sarti

ROMA – Basta dare una pensione da 5000 mila euro al mese per tutti e restano anche 150 miliardi di euro per creare un bel reddito di cittadinanza. Calcolo (sbagliato) di Giulia Sarti del Movimento 5 Stelle. Calcolo pubblicato con tanto di tabelle sulla sua pagina Facebook e poi rimosso quando dai commenti è apparso evidente l’errore. Troppo tardi. Perché i social non dimenticano: basta uno screenshot, una condivisione e il calcolo della Sarti diviene immediatamente notizia.

Cosa scriveva Sarti? Che siamo governati da un branco di fessi perché con una pensione da 5mila euro per tutti avanzano i soldi. Matematico, secondo lei.

Possiamo dire che siamo governati da ANALFABETI e FESSINI? In Italia abbiamo 23.431.319 pensionati, i quali percepiscono complessivamente € 270.469.483.350. Se noigarantissimo a tutti i pensionati 5000 euro al mese ci rimarrebbero €153.312.888.350. Domanda: quanti redditi di cittadinanza possiamo garantire sapendo che la nostra proposta vale circa 30 miliardi?

Il calcolo della Sarti è semplice: prende il numero dei pensionati e lo moltiplica per 5000. Così ottiene 117.156.595.000.  A quel punto sottrae quanto ottenuto dal totale della spesa pensionistica, 270 miliardi. Resta un gruzzolo da 153miliardi.

L’errore: peccato che i 5mila euro indicati dalla Sarti siano mensili e di mesi in un anno ce ne siano 12.  Il 117miliardi della Sarti, quindi andrebbe moltiplicato per tutti i mesi dell’anno: in totale fa circa 1104miliardi. Un po’ troppo. Soprattutto non resta il gruzzoletto per istituire anche il fondo di solidarietà.