Pensioni, Mastrapasqua: "Rivedere gli ammortizzatori sociali"

Pubblicato il 2 Gennaio 2012 - 08:40 OLTRE 6 MESI FA

ROMA, 02 GEN – Con l'avvio della riforma delle pensioni occorre ''far si' che i lavoratori abbiano carriere contributive piene, soprattutto i giovani''. E' quanto afferma il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, in un'intervista al Corriere della Sera commentando la riforma delle pensioni appena avviata dal governo Monti.

Mastrapasqua esclude il rischio che con l'allungamento dell'eta' pensionabile si possano avere meno occasioni di lavoro per i giovani, ''anzi, si crea un circolo virtuoso – rileva – con i lavoratori piu' anziani che diventano tutor di coloro che entrano in azienda''. Quanto agli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione, Mastapasqua fa sapere che ''nel 2011 c'e' stata una flessione del 20% delle ore autorizzate, mentre quelle effettivamente utilizzate sono il 46%. C'e' una lenta inversione di tendenza – afferma il presidente dell'Inps – che penso sara' confermata nel 2012'', anno in cui ''ci sono gli stanziamenti per gli ammortizzatori''.

L'Inps si sta preparando alla fusione con l'Inpdap e l'Enpals e Mastrapasqua sottolinea che, in questo frangente, ascoltera' ''tutte le voci'' ma ''nessuno pensi che questa operazione si possa fermare davanti a ostacoli burocratici o freni e paletti vari''. Per Mastrapasqua ''si fara' una fusione vera e non un'operazione gattopardesca: il cittadino non ce lo perdonerebbe''.