Peppino Caldarola è morto. Già dirigente del Pci e direttore dell’Unità, aveva 74 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2020 15:45 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2020 9:21
Peppino Caldarola è morto. Già dirigente del Pci e direttore dell'Unità, aveva 74 anni

Peppino Caldarola è morto. Già dirigente del Pci e direttore dell’Unità, aveva 74 anni (Ansa)

E’ morto a roma Peppino Caldarola, dirigente del Pci ed ex direttore dell’Unità. Aveva 74 anni

E’ morto a Roma dopo una breve malattia Peppino Caldarola. Aveva 74 anni. Dirigente del Partito Comunista a Bari, poi deputato per due legislature del Gruppo L’Ulivo, Caldarola era ricoverato al Policlinico Umberto I. 

Anche Michele Emiliano, fresco vincitore delle elezioni regionali in Puglia, ha voluto ricordare la figura di Caldarola.

Morto Peppino Caldarola: la carriera da giornalista

Giornalista, era stato vice-direttore di Rinascita, fondatore e primo direttore di Italiaradio. Dopo lo scioglimento del Pci aveva aderito al Partito Democratico della Sinistra e, successivamente, ai Democratici di Sinistra.

Dal 1996 al 1998 e dal 1999 al 2000 era stato direttore dell’Unità.  

Zingaretti: “Grande perdita”

“La morte di Peppino Caldarola è una grande perdita. È stato direttore dell’Unità in anni difficili, punto di riferimento per intere generazioni, spirito critico e osservatore acuto. Mi mancherà”. Lo scrive in un tweet il segretario del Pd Nicola Zingaretti. 

Migliore: “Se ne va una mente libera”

“La morte di Peppino #Caldarola è dolorosa. Un giornalista e un politico di valore, una mente libera e mai conforme al pensiero dominante. Un abbraccio a chi gli voleva bene. Gli sia lieve la terra”. Lo scrive su Twitter il deputato di Italia Viva Gennaro Migliore. (Fonte: Ansa)