facebook

Procura di Roma smentisce Il Giornale: “Nessuna perquisizione nella sede di An”

La Procura di Roma ha smentito che ci sia stata una perquisizione nella sede di An di via della Scrofa a Roma, come aveva detto Il Giornale: il procuratore Giovanni Ferrara ha precisato che ”nessun provvedimento di tale natura è stato disposto e nell’ambito delle indagini sulla cessione di immobile ubicato in Montecarlo, di proprietà di Alleanza Nazionale, si e’ proceduto all’acquisizione della relativa documentazione, consegnata alla polizia giudiziaria delegata”.

La documentazione è ora al vaglio del procuratore aggiunto Pier Filippo Laviani, che sta indagando per truffa aggravata dopo la presentazione di un esposto da parte di due esponenti de La Destra. Tra le iniziative che la magistratura si accinge a prendere c’e quella della rogatoria internazionale nel Principato di Monaco per la verifica del passaggio di proprieta’ dell’immobile ereditato da An. L’inchiesta giudiziaria è contro ignoti.

Il Giornale e Il Messaggero avevano anche detto dia ver raccolto indiscrezioni, secondo le quali gli inquirenti avrebbero ”trovato poco” in via della Scrofa e per questo sarà necessario acquisire altra documentazione “in loco”, a Montecarlo, attraverso una rogatoria internazionale.

La denuncia per truffa aggravata e appropriazione indebita è stata avanzata due ex esponenti di An: Roberto Buonasorte (oggi consigliere regionale de La Destra di Storace alla Regione Lazio) e Marco Di Andrea (consigliere comunale de La Destra al comune di Monterotondo).

To Top