Pietro Grasso: “Aboliamo le tasse universitarie”. Calenda: “Sembra Trump…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2018 10:14 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2018 10:17
pietro-grasso-tasse-universitarie

Pietro Grasso: “Aboliamo le tasse universitarie”. Calenda: “Sembra Trump…”

ROMA – Pietro Grasso: “Aboliamo le tasse universitarie”. Calenda: “Sembra Trump…”. “Aboliamo le tasse universitarie”. La vera sorpresa che giunge dal palco della prima assemblea di Liberi e Uguali, si può sintetizzare con queste poche parole che il presidente del Senato e “caposquadra” di Leu, Pietro Grasso, inserisce in un lungo discorso programmatico della lista unitaria della sinistra. Una proposta che ricorda quella lanciata in Gran Bretagna dal laburista Jeremy Corbyn, cui LeU si ispira anche nello slogan: “Per i molti, non per i pochi”.

“La misura – spiega – costa 1,6 miliardi: è un decimo dei 16 miliardi che ci costa lo spreco di sussidi dannosi all’ambiente, secondo i dati del ministero. Avere un’università gratuita – insiste – significa credere davvero nei giovani e rendere l’Italia più competitiva”. Ma abolire le tasse universitarie per tutti, attacca subito ‘da sinistra’ il Pd, non vuol dire tradire il principio di progressività? “I figli dei ricchi che vanno nelle università private dovranno pagare anche per i figli dei poveri”, precisa. “E poi la copertura non si carica sulla fiscalità generale ma sui sussidi alle aziende che inquinano”.

E’ un’idea che non funziona, invece, secondo il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda: “Si caratterizza come un supporto fondamentale alla parte più ricca del Paese, credo che l’abbia costruita in modo erroneo. Oggi sono già esentati di fatto gli studenti con redditi bassi dalle tasse universitarie, se le metti a carico della fiscalità generale stai dicendo che anche i redditi bassi che non hanno figli a scuola devono pagare per mandare in molti casi persone che hanno reddito medio a scuola. E’ l’opposto di quello che Liberi e Uguali vuole fare, è una cosa trumpiana. Immagino che in queste ore la stia riguardando e vedendone bene le contraddizioni”.