Ecco i Pinguini sovranisti: “Noi le sardine… ce le mangiamo”

di Gianluca Pace
Pubblicato il 22 Novembre 2019 9:10 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2019 9:10
Pinguini, Ansa

Pinguini non sovranisti (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Le Sardine, ormai è noto, sono la risposta emiliana, almeno in origine, al populismo di stampo salviniano. Il problema è che adesso la situazione si è fatta ancora più complessa e arzigogolata con la nascita di un nuovo fenomeno, sovranista, in risposta alle Sardine. Di chi si tratta? Dei Pinguini. I pinguini sovranisti. 

“Il gruppo de I Pinguini – si legge sui social – nasce da persone che hanno idea di un’ Italia sovranista, partecipe della Comunità Europea ma non succube e, tanto meno, dipendente nelle scelte politiche interne: esattamente il contrario di come opera l’attuale governo. È un gruppo di persone che aborra qualsiasi tipo di ipocrisia e millantazione. Come è ipocrita inscenare una manifestazione in concomitanza di un evento di un esponente politico di rilevanza nazionale dell’opposizione e come è millantazione riempire le piazze di Sardine buoniste che si autoproclamano apolitiche”.

“I Pinguini – si legge ancora – lanciano un messaggio chiaro anche alle Dirigenze dei loro Partiti: sono Uniti nella Destra e vogliono una Destra vincente ovunque. Raccolgono adesioni dalla Lega, da Fratelli d’Italia e da Forza Italia e sosterranno la Destra nelle Piazze, con rispetto verso tutte le Forze dell’Ordine”.

Tpi ha anche intervistato il fondatore del gruppo: Leonardo Cisari, 61 anni.

“La questione delle sardine – dice – è un’ingiustizia, non hanno cultura politica”.

Il nome? “I Pinguini sono animali eleganti, simpatici e… mangiano le sardine”.

Ora non resta che aspettare: quale sarà la risposta ai Pinguini?

Fonte. Tpi, Facebook.