Pizzarotti: “Io leader anti Renzi della sinistra?” Per ora lancio il partito dei sindaci

di Ama La Sunta
Pubblicato il 3 febbraio 2018 10:54 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2018 10:54
Federico Pizzarrotti (foto Ansa)

Federico Pizzarrotti (foto Ansa)

ROMA – Pizzarotti sarà l’anti Renzi della sinistra? Può darsi, chissà, dice il sindaco di Parma, uscito, anzi espulso con grande clamore di processi mediatici dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. Per il momento aspetta e lancia il partito dei sindaci.

Federico Pizzarrotti si limita a dire che per ora lancia il partito dei sindaci e traccia una specie di tabella di marcia. E alle domande risponde con una domanda e una risposta: “Io l’anti-Renzi della sinistra? Può succedere qualunque cosa”.

Non esclude nulla, nel proprio futuro politico, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, nemmeno che, dice alla Stampa, possa diventare l’anti-Renzi nel centrosinistra: “Tutto puo’ essere, ma devono deciderlo gli altri. Non spetta a me. Vedremo cosa sarà il centrosinistra dopo le elezioni”.

Pizzarotti spiega quindi la sua iniziativa di creare un partito dei sindaci. “Ci hanno provato altre volte – afferma -, soprattutto in momenti di grande debolezza politica. Ma con risultati poco entusiasmanti. Adesso e’ il momento giusto, c’è un civismo più diffuso, e meno gente si riconosce in un partito specifico, come dimostreranno i dati sull’astensionismo”.

“I sindaci – prosegue – hanno tre qualità: radicamento, credibilità e pragmatismo. L’idea di una rete è nata a livello locale ma è stata subito condivisa all’interno dell’Anci. L’11 febbraio ci ritroveremo a Roma per darci una carta dei valori, un manifesto e una proiezione nazionale, di partito. La logica è federativa: mettiamo insieme e aiutiamo chi vuole candidarsi o sosteniamo liste civiche già esistenti. Sicuramente puntiamo a partecipare alle elezioni in Emilia Romagna. Vogliamo costruire un percorso, perciò abbiamo rifiutato di accettare proposte per queste elezioni”.

Disponibili alle alleanze? “Non c’è il tabù che aveva il M5S a livello ideologico – risponde -. Le liste civiche, che sempre più numerose governano i Comuni, in molti casi sono già in coalizione con altri partiti”.

“Il M5S – considera anche Pizzarotti – è ormai ridotto a un partito dove decide tutto il capo, come fa Berlusconi”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other