Poletti: “Sussidi Aspi, mobilità e cassa integrazione tossici e da ridurre”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2014 12:14 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2014 12:15
Poletti: "Sussidi Aspi, mobilità e cassa integrazione tossiche, le ridurremo"

Giuliano Poletti (Foto LaPresse)

ROMA – “Ridurremo sempre di più le tutele passive perché sono tossiche”. Giuliano Poletti, ministro del Lavoro, lo ha detto nel corso di una conferenza stampa con la consigliera di parità sull’occupazione giovanile la mattina del 18 giugno. Il ministro ha sottolineato che sussidi come aspi, mobilità e cassa integrazione, cioè le “tutele passive”, verranno ridotte perché “tossiche”.

Il ministro ha spiegato che sarà fatto con gradualità e distinguendo tra situazione e situazione e che il nuovo sistema sarà costruito con la delega sul lavoro e che l’intenzione è di attrezzarsi perché

“siano rispettate le regole che saranno stabilite”.

Poletti non è entrato nel dettaglio su eventuali modifiche delle attuali “tutele passive”, ovvero i sussidi come l’aspi, la mobilità o la cassa integrazione, ma ha spiegato che

“nel momento in cui ci sono gli obblighi ci saranno le sanzioni, altrimenti non sono obblighi, sono inviti”.