Policlinico Milano, Boni: “Pronto a chiamare Formigoni in aula”

Pubblicato il 14 maggio 2010 18:48 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2010 9:44

Se il Consiglio regionale vorrà sentire il governatore Roberto Formigoni e la giunta sulla proposta di Infrastrutture Lombarde di gestire il patrimonio della fondazione Policlinico di Milano, il presidente dell’ assemblea Davide Boni è pronto a chiamarli in aula. “Se la riunione dei capigruppo lo decide – ha spiegato Boni – non vedo perché no. I consiglieri devono avere la possibilità di parlare di tutto: è fondamentale”.

Come presidente, Boni non si sbilancia. Ma parlando come esponente della Lega Nord invece è d’accordo con il capogruppo, Stefano Galli, che ha criticato l’operazione in sé e anche per le modalità con cui è stata orchestrata senza avvisare l’assessore alla Sanita, Luciano Bresciani.

“Sono d’accordo con il capogruppo – ha sottolineato Boni -. La discussione credo che debba essere affrontata fra i partiti della coalizione”. E in questa coalizione la Lega non è più quella della scorsa legislatura: “E’ più determinata – ha aggiunto – e ha più peso”, con l’aumento considerevole del numero di consiglieri.

La prossima seduta del Consiglio è stata fissata per il 18 maggio, la successiva per il 25, il giorno dopo la riunione del cda della Fondazione Policlinico in cui sarà approvato il bilancio. Solo dopo, dovrebbe essere discussa la proposta di Infrastrutture lombarde.