Polledri (Lega): “Mi dai del malato”. Ma gli avevano detto “omofobo”…

Pubblicato il 20 ottobre 2011 19:55 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 19:55

ROMA – Gli danno dell’omofobo, lui probabilmente confonde con omosessuale e urla: “Mi danno del malato”. Protagonista della vicenda è il deputato leghista Massimo Polledri, che si è scagliato a Montecitorio contro Pierangelo Ferrari del Pd. Polledri, dunque, non solo non sa la differenza tra omofobo e omosessuale, ma è convinto che l’omosessualità sia una malattia.

La vicenda, narrata dal Corriere della Sera, è nata per colpa di Twitter. Ferrari avrebbe scritto: “L’on Polledri, Lega, ultracattolico e omofobo, interviene attaccando la Bce. Nel nome di CrediNord, la banca leghista fallita”.

Polledri, prosegue il Corriere, ha trovato il post su Twitter e si è alzato in piedi imprecando contro il collega: “Mi ha dato del malato”. Di fronte all’incredulità dell’Aula, nemmeno Ferrari sapeva cosa rispondere.

Finché non ha capito e ha scritto: “Gli ho dato dell’omofobo, ma che abbia capito… Non è possibile!!”. Sarebbe stato poi Guido Melis, del Pd, conclude il Corriere, a completare la frase che Ferrari non aveva terminato: “Omofobia: paura irrazionale nei confronti dell’omosessualità. Non coincide con omosessuale, spiegatelo all’on Polledri”.

Polledri, spiega il sito Gay.it, aveva chiesto il divieto di baci gay in tv durante l’ora di cena. Inoltre, prosegue lo stesso sito, aveva chiamato “handicappata del cazzo” la deputata del Pd Ileana Argentin (che è disabile).

Sempre Polledri disse alla collega del Pd, Pina Picierno, “se noi della Lega ci caliamo le braghe c’è una bella sorpresa per te”.