Pomezia, maggioranza M5s si dimette. Sindaco Fucci: “Cacciato come Marino, usati metodi Pd”

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 marzo 2018 14:55 | Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2018 14:55
Pomezia, maggioranza M5s si dimette. Sindaco Fucci si paragona a Marino

Sindaco di Pomezia Flavio Fucci (foto Ansa)

ROMA – “Ieri tutti i consiglieri di maggioranza del M5s si sono dimessi in blocco causando la caduta dal Comune di Pomezia: lo scioglimento di giunta e consiglio mentre io, come sindaco, resterò in carica solo per l’attività ordinaria fino alla nomina di un commissario”. A dirlo all’Ansa è il sindaco di Pomezia, popolosa cittadina alle porte di Roma, Fabio Fucci.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

 

Prosegue Fucci: “I consiglieri del M5S hanno fatto esattamente quello che fece il Pd all’ex sindaco di Roma Ignazio Marino. A Pomezia per giunta il mandato era in scadenza e si sarebbe comunque votato a maggio, quindi è stato un gesto illogico e irresponsabile per una bega di partito, in quanto ora si blocca l’attività di una città per due mesi”.

Fucci è entrato in rotta con il M5S per la sua volontà di ricandidarsi alla guida della città nonostante il limite dei due mandati imposto dal Movimento. “Volevano colpire me, mentre hanno fatto danno a Pomezia – dice Fucci a proposito dei 5 Stelle – Il tutto perché ho scelto di ricandidarmi anche senza il M5S. Solo una settimana fa, infatti, ho presentato il mio nuovo progetto politico con cui correrò alle comunali, la lista civica ‘Essere Pomezia’. Alla mia amministrazione è stato riconosciuto un buon lavoro e ottimi risultati anche da quelli che oggi sono i miei avversari. Il M5S fino a poco tempo fa mi considerava modello di buon governo…” conclude il sindaco di Pomezia.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other