Ponte crollato, Di Maio: “Grazie Vigili del fuoco, vi daremo più soldi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 agosto 2018 9:29 | Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2018 9:31
Ponte crollato, Di Maio: "Grazie Vigili del fuoco, vi daremo più soldi"

Ponte crollato, Di Maio: “Grazie Vigili del fuoco, vi daremo più soldi”

ROMA – “Voglio ringraziare tutti i soccorritori che sono al lavoro, in particolare i Vigili del fuoco, che vogliamo ringraziare non solo a parole: sono le forze di soccorso meno pagate d’Italia e vogliamo equipararli agli altri, sia come stipendi che come equipaggiamento”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio in un’intervista a Radio Radicale parlando del ponte crollato a Genova.

Gli fa eco Salvini. Sui vigili del fuoco “ho ereditato un piano assunzioni di 1600 unità, stiamo lavorando per assumerne 1.500 nell’arco di un anno”. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, intervistato da Radio24. Il titolare del Viminale ha parlato anche dell’impegno di destinare “12 milioni di euro” per acquistare automezzi, vetture e la strumentazione necessaria al Corpo dei vigili del fuoco.

Secondo Di Maio, “i responsabili hanno un nome e un cognome e sono Autostrade per l’Italia. Dopo anni che si è detto che le cose dai privati sarebbero state gestite molto meglio, ci troviamo con uno dei più gradi concessionari europei che ci dice che quel ponte era in sicurezza. Queste sono scuse. Autostrade deve fare la manutenzione e non l’ha fatta. Prima di tutto si dimettano i vertici”.

E’ possibile, in caso di inadempienze, ritirare la concessione e far pagare multe fino a 150 milioni di euro. Autostrade non ha fatto la manutenzione” sul ponte Morandi: “Toninelli ha avviato le procedure” per il ritiro della concessione, dice ancora Di Maio. “Può gestire lo Stato. Ad Autostrade paghiamo i pedaggi più alti d’Europa e loro pagano tasse bassissime perché sono posseduti da una finanziaria Benetton in Lussemburgo”, sottolinea il ministro.