Politica Italia

Pontida, il sindaco: tassa sui rifiuti solo per coppie gay, musulmane e protestanti

Pontida, il sindaco: tassa sui rifiuti solo per coppie gay, musulmane e protestanti

Pontida, il sindaco: tassa sui rifiuti solo per coppie gay, musulmane e protestanti

PONTIDA – Tassa sui rifiuti solo per coppie gay, musulmane e protestanti. Dopo i parcheggi rosa, riservati solo alle donne incinte purché non omosessuali e comunitarie, il sindaco di Pontida, Luigi Carozzi, lancia la sua nuova crociata: via la Tari (la tassa sui rifiuti) a chi si sposa. Ma la generosa esenzione non si applica alle unioni civili e tanto meno ai riti religiosi non riconosciuti dallo Stato, quelli cioè previsti dal Concordato del 1929.

Nella città che ogni anno ospita il raduno della Lega Nord, i tentativi di istituire la discriminazione per legge sono ormai innumerevoli. Il primo cittadino, già costretto a ritirare il precedente provvedimento sui parcheggi rosa solo etero, ha informato i cittadini della volontà di allargare la platea dei non paganti, anche questa volta con le dovute eccezioni.

I beneficiari sono infatti: residenti della città di Pontida che contraggono un matrimonio civile, un matrimonio concordatario o un altro matrimonio religioso celebrato davanti a ministri delle confessioni diverse dalla cattolica o da un altro matrimonio religioso celebrato davanti a ministri delle confessioni diverse dalla cattolica riconosciute dallo Stato italiano. I residenti a Pontida che entro due anni dalla celebrazione dal matrimonio iscrivano all’anagrafe comunale un loro figlio/a legittimo/a con atto di nascita.

Va da sé che restano escluse le coppie unite civilmente e quelle con rito religioso non riconosciuto dal Concordato, nonché tutte quelle coppie che per le più svariate ragioni non vogliono o non possono generare figli.

 

To Top