Precari scuola, M5s: “150mila assunti è bugia. In tanti illusi e lasciati fuori”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 febbraio 2015 0:00 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2015 23:51
Precari scuola, M5s: "150mila assunti è bugia. In tanti illusi e lasciati fuori"

Precari scuola, M5s: “150mila assunti è bugia. In tanti illusi e lasciati fuori”

ROMA – Movimento 5 Stelle in difesa di quei precari della scuola che rischiano di rimanere fuori dalle assunzioni perché non hanno insegnato negli ultimi anni. Secondo i parlamentari del Movimento in Commissione Cultura, quella di Matteo Renzi sull’assunzione dei 150mila precari è una bugia.

 “Finalmente il ministro Giannini dice quello che in molti pensavano fin dalla presentazione della Buona Scuola: le 150 mila assunzioni erano una chimera. Un dato, questo, che avevamo già anticipato dopo l’incontro avuto con il ministro al Miur una settimana fa”.

 “Oggi il titolare del Miur, parlando al Senato, ha rivelato che non saranno assorbiti docenti formati tanti anni fa e che non hanno insegnato strutturalmente negli ultimi anni. Tra gli insegnanti di cui parla la Giannini ce ne sono molti, specie al Sud, che per anni sono rimasti a casa perché non c’erano supplenze disponibili. Escluderli oggi, dopo gli anni di attesa e di stop forzato dal lavoro, significa – dicono i pentastellati – penalizzarli due volte. Per mesi, è stata strombazzata la notizia delle 150 mila assunzioni e tanti, troppi, insegnanti sono stati illusi. Adesso, a pochi giorni dal varo del decreto, il governo pensa di cavarsela dicendo ‘ci dispiace, per voi non c’è spazio'”.