Premio a Berlusconi, il fratello Paolo: “E’ entrato nella storia”

Pubblicato il 19 luglio 2010 22:17 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 22:22

Paolo Berlusconi elogia il fratello Silvio che si appresta a ricevere il premio Grande Milano: ”Credo che mio fratello sia entrato nella storia e lo riconoscono i leader di tutto il mondo”.

Le motivazioni del premio a Silvio Berlusconi, definito ”statista di rara capacità”, hanno scatenato ieri le polemiche con l’opposizione. Ma Paolo Berlusconi le ha liquidate come ”piccole bassezze di gente che è abituata per ogni evento a trovare cose che non vanno”.

I premi di questa sera assegnati a Don Luigi Verzè e al premier, secondo Paolo Berlusconi ”vanno a due persone che hanno reso grande l’Italia. Mio fratello è entrato nella storia e questo e’ riconosciuto dai leader di tutto il mondo. Solo una piccola parte di minoranza italiana, che evidentemente ha molto spazio su certi giornali, coglie l’occasione per denigrare”.

Paolo Berlusconi ha ammesso che ”nessuno è perfetto, nessuno cammina sulle acque. Mio fratello men che meno”. Ha però subito aggiunto che ”i difetti di Silvio sono conosciuti da tutti, e sono molto meglio i suoi difetti che altri”.