Primarie centrosinistra, un milione di iscritti. Istruzioni anti-coda

Pubblicato il 22 Novembre 2012 18:58 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2012 19:15
Primarie centrosinistra, un milione di iscritti. Istruzioni anti-coda

ROMA –  Pier Luigi Bersani sbaglia la previsione: già oggi, 22 novembre, sono un milione gli iscritti alle primarie del centrosinistra mentre il segretario Pd aveva ipotizzato questa cifra entro domenica. 

E intanto si pensa a norme anti-fila. Il comitato organizzatore ha invitato una circolare ai presidenti di seggio nella quale si chiede di rafforzare il numero degli addetti alle operazioni di iscrizione e voto che vanno calibrate sul numero delle registrazioni fatte fino al 24 novembre e si danno indicazioni per rendere più scorrevoli le code. Saranno 100mila i volontari impegnati domenica nei 18mila tra seggi e uffici elettorali su tutto il territorio.

Nella direttiva del comitato si sollecita, per snellire il lavoro, la creazione di una fila ad hoc per quanti si sono registrati on-line e non hanno ancora ritirato il Certificato di elettore del centrosinistra, con il quale si vota. Ci saranno, poi, altre due file, ovvero quella di chi si registra il giorno stesso delle primarie e quella di chi aspetta per le urne.

Inoltre si chiede di distribuire ai cittadini in fila il modulo di registrazione, insieme all’Appello pubblico e alla liberatoria per i dati coperti da privacy, in modo che, mentre aspettano, possano intanto compilare e firmare questi documenti.

Il comitato chiede a tutti quelli che saranno impegnati nella maratona delle primarie ”un di più di preparazione” perché ”i cittadini ci guardano, per verificare se sapremo garantire la più ampia partecipazione e uno svolgimento ordinato e sereno della giornata elettorale”.

Per quanto riguarda, poi, la comunicazione dei risultati i presidenti dei seggi avranno a disposizione un numero verde con il quale riversare l’esito del voto al coordinamento nazionale e, contestualmente, ai coordinamenti regionali e provinciali.  Al termine delle operazioni di scrutinio il presidente di seggio esporrà pubblicamente il risultato.