Primarie a Milano, Vendola: “Rimettiamo in campo la sinistra. Non si vince aprendo a Fli”

Pubblicato il 16 Novembre 2010 12:38 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 12:28

”Il segnale che ci arriva da Milano è la richiesta di rimettere in campo finalmente la sinistra”. Dopo la vittoria di Giuliano Pisapia alle primarie di Milano per l’individuazione del candidato sindaco,  il governatore della Puglia Nichi Vendola, dice: ”non si vince aprendo a Fli”.

Ciò che sta facendo Gianfranco Fini, spiega infatti Vendola, e’ ”cercare una fuoriuscita da Berlusconi ma per fondare una destra europea laica e moderna”, ovvero ”l’opposto” di quanto chiedono le primarie di Milano dove Giuliano Pisapia ”ha ritrovato la coesione di un paesone, ha riassunto quest’anima trasversale”.

Vendola ripropone quindi il suo modello Puglia: ”Io l’ho già fatto, ho già aperto al centro, a chi ci sta a lavorare sui contenuti”. ”Ma – sottolinea – nessuna cooptazione del campo avverso. Sarebbe ingeneroso per prima cosa nei confronti di Gianfranco Fini”. ”Sono quindici anni – osserva poi Vendola – che la sinistra perde perche’ ha rinunciato alla propria parte. Rimettiamo in campo la sinistra e poi alleiamoci sui contenuti”.