Primarie Pd Campania, Gennaro Migliore parla con Renzi e si ritira

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Febbraio 2015 14:54 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2015 14:55
Primarie Pd Campania, Gennaro Migliore parla con Renzi e si ritira

Primarie Pd Campania, Gennaro Migliore parla con Renzi e si ritira

ROMA – Gennaro Migliore ritira la sua candidatura alle primarie Pd in Campania. La decisione è maturata nella giornata di mercoledì, dopo le tensioni registrate nel partito campano ed è divenuta definitiva giovedì mattina, dopo un colloquio con il presidente del Consiglio Matteo Renzi. In Campania, per le primarie che si terranno domenica 1 marzo, restano in campo Andrea Cozzolino, Vincenzo De Luca, il socialista Marco Di Lello e Aniello Di Nardo.

Mercoledì l’eurodeputato Massimo Paolucci ha lasciato il Pd. Proprio in polemica con la gestione delle primarie campane. In una lettera, riportata dal Corriere della Sera, Paolucci ha spiegato:

“Tutti, a Napoli e a Roma – aggiunge – sanno che le nostre prossime primarie saranno un grande revival di Forza Italia. Tutti vedono le fotografie riportate dai giornali. Tanti, navigando sulla rete, hanno “scoperto” fotografie imbarazzanti. Tanti sanno che le nostre prossime primarie saranno un replay peggiore di quelle svolte nel 2011. Tanti sanno che si va incontro a un disastro annunciato”.

“Spendono una montagna di soldi. Tanti – spiega – sanno che sotto gli occhi di tutti si stanno spendendo montagne di soldi. Tanti sanno che sotto i nostri occhi si definiscono accordi con interi settori del centrodestra, con i protagonisti della stagione cosentiniana. . Tutti, tanti, sanno ma nessuno interviene. Un clamoroso scaricabarile. Alla pochezza e alla miseria campana si somma una sconcertante irresponsabilità del Pd nazionale, che da mesi si ostina a lasciare incancrenire una situazione divenuta ormai insostenibile. Una cosa è sostenere l’autonomia del partito locale, altro è “girare la testa dall’altra parte», continua l’eurodeputato nato a Napoli 56 anni fa”.