Primarie Pd, le regole della sfida tv: domande su 4 temi, appello finale dei candidati

Pubblicato il 9 Novembre 2012 0:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2012 0:14
Vendola, Bersani e Renzi: i tre principali candidati delle primarie del centrosinistra

ROMA – Tutto pronto per la sfida tv dei 5 candidati alle primarie del centrosinistra. Nello studio milanese, dove Sky di solito ospita X Factor, lunedì  12 novembre si confronteranno per due ore Pier Luigi Bersani, Nichi Vendola, Matteo Renzi, Laura Puppato e Bruno Tabacci.

L’emittente tv ed i rappresentanti dei vari candidati,in queste ore hanno definito le regole che prevedono risposte di 1,5 minuti per ogni candidato su 4 temi, scelti dal conduttore, con dei ‘bonus’ limitati per replicare, e un appello finale di ogni candidato sempre della durata di 1,5 minuti. Guardando lo schermo tv, sulla sinistra ci sarà Bersani, poi Vendola, Renzi, Puppato e Tabacci.

In studio ci sarà un pubblico formato da un numero uguale di sostenitori dei 5 candidati e un supporter per aspirante premier rivolgerà una domanda. Ma, è la novità, ogni sostenitore non potrà rivolgersi al candidato che gli pare ma, con un sorteggio, si è deciso che il sostenitore di Laura Puppato farà la domanda a Nichi Vendola, il sostenitore di Bruno Tabacci a Pier Luigi Bersani e viceversa, il sostenitore di Matteo Renzi a Puppato e il sostenitore di Nichi Vendola a Renzi.