Primarie del Pd a Torino, Profumo rinuncia alla candidatura: “Resta rettore”

Pubblicato il 28 Novembre 2010 20:14 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2010 20:34

Francesco Profumo rinuncia alla candidatura a sindaco di Torino per il centrosinistra nelle elezioni della prossima primavera. Lo ha reso noto con una ”lettera ai cittadini” diffusa in serata nella quale conferma la disponibilita’ ”a lavorare per il Progetto Torino 2020, con energia ed entusiasmo, ma dalla posizione di Rettore di Politecnico di Torino”.

Nella lettera, Profumo spiega che ”purtroppo, fino ad oggi, nonostante la buona volonta’ di molti, non si e’ verificata la convergenza sui tre punti” da lui indicati ”in tempi non sospetti, all’inizio della querelle” sulla sua disponibilita’ a candidarsi a sindaco di Torino.

Le ”tre condizioni preliminari” indicate da Profumo erano ”non essere il candidato di un partito, ma l’espressione della societa’ civile; creare un laboratorio Torino di larghe intese (stiamo parlando – scrive nella lettera diffusa in serata – di amministrare una Città e non di politica nazionale) così come era stata Alleanza per Torino del 1993; superare lo scoglio delle primarie, non venendo meno alle regole dei partiti, con la creazione di una lista civica supportata dai partiti”.