Processo breve, l’Anm: “Una riforma dagli effetti devastanti”

Pubblicato il 7 Febbraio 2011 18:29 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2011 18:36

Luca Palamara

ROMA – Il presidente dell’Associazione Nazionale dei Magistrati, Luca Palamara, ribadisce il ”giudizio negativo” sul processo breve e, in particolare, punta il dito sugli ”effetti devastanti” che questa riforma rischia di avere sui processi in corso. ”Questi sono provvedimenti che vanno nel senso contrario a ciò di cui la Giustizia ha bisogno”, ha detto Palamara.

”Credevamo che questi fossero progetti di legge ormai accantonati”, ha detto il presidente dell’Anm a margine della presentazione del libro di Livio Pepino ‘Giustizia, la parola ai magistrati’. ”Ciò di cui la Giustizia ha bisogno – ha aggiunto – è un processo che funzioni nell’interesse di tutti quanti. Abbiamo necessità di riforme strutturali e non di provvedimenti contingenti e dettati da situazioni episodiche”.