Proposta M5S: lo scontrino con il “gratta e vinci”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2013 16:00 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2013 16:55
Proposta M5S: lo scontrino con il "gratta e vinci"

Proposta M5S: lo scontrino con il “gratta e vinci”

ROMA – Scontrino fiscale con ‘gratta e vinci‘ incorporato: a lanciare la proposta è il M5S con un emendamento al disegno di legge sulla delega fiscale all’esame della commissione Finanze della Camera. La proposta di modifica punta a introdurre ”lotterie nazionali con premi di basso importo tramite la stampa di codici vincenti sugli scontrini fiscali” o in alternativa lotterie ”istantanee del genere ‘gratta e vinci’ emesse contestualmente allo scontrino fiscale”.

Il pacchetto di modifiche presentato dai grillini alla delega fiscale, e in particolare al capitolo sui giochi, se da una parte potrebbe dunque servire al rilancio delle lotterie grazie all’abbinata gratta e vinci-scontrino fiscale, dall’altra mette insieme una serie di misure antiludopatia, tra cui una stretta contro la pubblicità e la proposta di rendere obbligatoria l’affissione di cartelli sulle slot machine con la scritta il ”gioco può diventare una malattia’ con tanto di numero ad hoc a cui rivolgersi in caso di necessità. L’idea di abbinare scontrino e lotterie non è comunque nuova: ci aveva gia’ provato durante l’esame della Finanziaria 2009 il Pdl senza successo nonostante a favore si fosse schierato anche il Nens di Vincenzo Visco e Stefano Fassina (Pd), convinti sostenitori della tracciabilità delle transazioni. L’allora sottosegretario all’Economia Giuseppe Vegas (Pdl), per contro del governo, bollò comunque la proposta come ”inapplicabile”.