Protezione civile, Gabrielli: “Errore toccarla, ma rispettiamo Monti”

Pubblicato il 28 Novembre 2011 13:59 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2011 14:02

CATANZARO, 26 NOV – ''Le cose che avevamo da dire le abbiamo dette con chiarezza. Adesso, come ha notato giustamente il Ministro dell'Interno, la decisione e' del Presidente del Consiglio. Ovviamente, qualunque decisione sara' presa, da funzionari dello Stato noi ci atterremo''. A dirlo e' stato il capo del Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, in merito all'ipotesi di un trasferimento della gestione del Dipartimento dalla Presidenza del Consiglio al Ministero dell'Interno.

Gabrielli, in Calabria per seguire un'esercitazione post terremoto, facendo riferimento al comunicato del Dipartimento in cui un eventuale trasferimento di gestione e' stato definito ''un gravissimo errore'', ha aggiunto: ''Ci sembrava doveroso, nella fase nella quale si sta ipotizzando, si sta definendo la questione, poter dire la nostra. Lo abbiamo detto, credo, con estrema chiarezza. Condivido pienamente, e non potrebbe essere altrimenti, l'annotazione del Ministro dell'Interno per cui questa e' una decisione del Presidente del Consiglio. Quando avra' deciso, noi ci atterremo''.

''Lo abbiamo fatto – ha concluso Gabrielli – anche con la legge 10/2011. L'ho fortemente criticata prima, poi quando e' stata in qualche modo approvata, come bisogna fare, da funzionario dello Stato l'ho applicata. Poi se gli esiti dell'applicazione stanno sotto gli occhi di tutti questa e' un'altra storia''.