Pubblica Amministrazione, decreto in bilico. Scontro Pd-Pdl

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2013 16:59 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2013 16:59
renato brunetta

Renato Brunetta (foto LaPresse)

ROMA – Pd e Pdl litigano e torna in bilico il decreto sulla Pubblica Amministrazione. Il tempo stringe: per convertirlo rimane meno di una settimana, ma l’accordo non c’è.

Tensione, nella capigruppo alla Camera, tra il capogruppo Pdl Renato Brunetta e il ministro Dario Franceschini. ”Per noi il decreto sulla Pa può decadere’‘ avrebbe affermato Brunetta. A questo punto, ha osservato il ministro, ”il quadro è cambiato”, lasciando intendere che c’è un problema politico dentro la maggioranza.

Il decreto sulla pubblica amministrazione arranca in Aula nonostante la tagliola dei tempi, visto che scade il 30 ottobre. Il governo, come ha spiegato il ministro Gianpiero D’Alia, voleva evitare fino a giovedì mattina l‘uso della fiducia perché usato impropriamente per tagliare i tempi.

Dopo che, però, nella riunione dei capigruppo, Brunetta ha spiegato che per il Pdl il decreto può decadere, nel governo si è capito che gli ostacoli al via libera al provvedimento non sono solo di merito ma politici dentro la maggioranza.

Per questo il governo potrebbe, a questo punto, decidere di mettere la fiducia al decreto che si trasformerebbe di fatto in una ‘conta’ dentro la maggioranza.