Politica Italia

Puglia antimafia: rognoso e gratis, nessuno dei 50 consiglieri ci va

Puglia antimafia: rognoso e gratis, nessuno dei 50 consiglieri ci va

Puglia antimafia: rognoso e gratis, nessuno dei 50 consiglieri ci va

ROMA – Puglia antimafia: rognoso e gratis, nessuno dei 50 consiglieri ci va. La legge che due mesi fa ha introdotto in Puglia di una Commissione Antimafia in Regione era stata salutata come un contributo irrinunciabile per la comprensione e il contrasto della criminalità organizzata da tutte le forze politiche. Peccato che due mesi dopo, non ci sia ancora un solo consigliere che si sia candidato a far parte della commissione formata da 50 membri. Non uno è stato indicato dai partiti, dal Pd ai 5 Stelle.

Del resto si tratta di un’attività abbastanza rognosa, supplementare rispetto alle altre incombenze dei consiglieri. Soprattutto, è a titolo gratuito. Fatto sta che il presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo ha dovuto prender carta e penna per sollecitare ognuno dei 9 gruppi parlamentari con una nota.

“Si tratta degli adempimenti preliminari indispensabili — ha osservato nella nota inviata ai partiti — per poter procedere all’auspicato insediamento dell’organismo, ai sensi del regolamento interno del Consiglio e della legge regionale istitutiva la n. 29/2016, approvata all’unanimità dall’Assemblea nella seduta del 18 ottobre 2016”. “Spero che qualcosa si muova nei prossimi giorni — spiega il presidente del Consiglio regionale pugliese — perché è un peccato che non si riesca a dare concretezza a una legge innovativa”. (Corriere della Sera)

To Top