Puglia. Emiliano annuncia taglio stipendi consiglieri da 8 a 5mila euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2015 9:54 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 9:54
Puglia. Emiliano annuncia taglio stipendi consiglieri da 8 a 5mila euro

Puglia. Emiliano annuncia taglio stipendi consiglieri da 8 a 5mila euro

BARI – Puglia. Emiliano annuncia taglio stipendi consiglieri da 8 a 5mila euro. “Non preoccupatevi, avanzerà sempre il necessario per campare”, ha affermato sorridendo il neo governatore Michele Emiliano alla platea ammutolita di candidati eletti e non del centrosinistra pugliese. Ha appena annunciato il taglio delle indennità dei consiglieri: da 8 a 5mila euro, quanto è retribuito il sindaco di una città metropolitana. ”

Voglio contenere i costi della politica – spiega Emiliano – consiglieri e assessori devono avere la stessa retribuzione”. Una drastica potatura di stipendio quale primo atto dell’amministrazione e sigillo anti-casta del “Gladiatore”, come viene chiamato Emiliano.

Entro sabato 20 giugno prenderà forma l’assemblea legislativa nuova di zecca. A quel punto il presidente, come prevede lo Statuto, nel giro di dieci giorni dovrà nominare l’esecutivo. L’incidente dell’errore procedurale nella cattiva trascrizione della legge elettorale non condizionerà la proclamazione degli eletti.

5 x 1000

Oltre al taglio delle indennità Emiliano ha lanciato altre due proposte forti del suo programma. Primo, impugnazione, d’intesa con il presidente uscente Nichi Vendola, dinanzi alla Corte Costituzionale del decreto del governo riguardante le trivellazioni in mare Adriatico. Secondo, la creazione di un’assemblea permanente dei candidati, eletti e non, alla Regione Puglia quale organo consultivo per l’operativo del presidente e della giunta.