Quagliariello: “Elezione diretta del premier. Dialogo col Pd”

Pubblicato il 21 Novembre 2009 10:30 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2009 14:44

Gaetano Quagliariello

«In tutte le costituzioni di terza generazione, quelle cioé scritte dopo il 1989, è prevista l’elezione diretta del capo dell’esecutivo nell’ambito comunque di un sistema parlamentare. Credo che su questa base si possa trovare un’intesa con il Pd». Gaetano Quagliariello, presidente dei senatori del Pdl, rilancia il tema delle riforme istituzionali e tende una mano al partito di Pierluigi Bersani: «Ben venga l’iniziativa del Pd di discutere una mozione su Senato federale e riduzione del numero dei parlamentari il prossimo 2 dicembre. Riprenda il dialogo».

In un’intervista al Sole 24 ore, Quagliariello ribadisce che la maggioranza ha in agenda la riforma della giustizia («La nostra ambizione – sottolinea – è determinare una rivoluzione a 360 gradi e su questo andremo avanti velocemente») e sulle riforme istituzionali, a partire dai regolamenti parlamentari, auspica: «Il lavoro che abbiamo fatto con il Pd è a ottimo punto e c’é l’accordo sulla maggior parte dei punti: iter veloce, 60 giorni come per i decreti, per le proposte del governo e maggiore spazio e visibilità per quelle delle opposizioni. I tempi – assicura – sono maturi».