Quirinale, calendario e ordine delle votazioni

Pubblicato il 17 Aprile 2013 - 17:19 OLTRE 6 MESI FA
Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano (foto LaPresse)

ROMA – Si comincia giovedì mattina alle 10 e si andrà avanti a tappe forzate, con due votazioni al giorno,  senza soste neanche per il week end.  Per l’elezione del successore di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica è tutto pronto. Nel caso in cui il Parlamento non raggiungesse un risultato nella prima votazione, una nuova seduta sarà convocata nel primo pomeriggio intorno alle 15. Se necessario le votazioni proseguiranno anche nel week end, sempre con la cadenza di due al giorno.

A votare per primi durante la seduta del Parlamento per l’elezione del Presidente della Repubblica saranno i senatori, seguiti dai deputati e dai delegati regionali. Per ciascuna ‘categoria’ le chiame saranno due e l’ordine sarà rigorosamente alfabetico.

E’ quanto ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Camera e Senato. Saranno considerati dispersi i voti che hanno registrato meno di due preferenze e non si dara’ lettura del contenuto delle schede nulle, vale a dire di quelle schede che contengono ad esempio espressioni scurrili o che contengono più di un nome.