Quirinale, il Pd candida Prodi. Pdl furioso: “Scelta che spacca il Paese”

Pubblicato il 19 Aprile 2013 10:06 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2013 10:06
Quirinale, il Pd candida Prodi. Pdl furioso: "Scelta che spacca il Paese"

Silvio Berlusconi, Romano Prodi (foto Lapresse)

ROMA – Mentre le agenzie di stampa battono la notizia della proposta di Prodi al Colle avanzata dal segretario Pd Pierluigi Bersani, per Silvio Berlusconi l’incubo si fa realtà. E il Cavaliere sta già pensando ad una controffensiva: “Vogliono farmi un’imboscata”, ha detto furioso. E detta la linea: rottura senza appello.

Il dubbio è che in realtà fosse tutto preparato, una trappola per tirare fuori all’ultimo momento la carta Prodi: “Con lui il Paese deve aver paura”, ha detto ancora Berlusconi. “Quella di Prodi è una scelta che divide. Il contrario di quello che serva all’Italia”, ha detto Maurizio Gasparri.

E se è vero che la miglior difesa è l’attacco, la strategia studiata per rispondere all’imboscata Pd è la minaccia delle urne, abbinata all’ipotesi di votare dal quarto scrutinio Massimo D’Alema, per mettere spalle al muro i democratici e spaccarli nuovamente.