Quirinale: votano solo Sel e M5S per Rodotà. Si lavora su Cancellieri

Pubblicato il 20 Aprile 2013 10:34 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2013 10:50

ROMA – Quirinale. Quinta votazione interlocutoria, stallo completo: Pd, Lega e Scelta Civica orientati verso la scheda bianca, il Pdl non partecipa. Votano per Stefano Rodotà il MoVimento 5 Stelle, insieme a Sel. Il Pd sarebbe orientato a cercare una convergenza su un nome dal profilo istituzionale: Cancellieri come propone Monti per la sesta votazione, oppure Grasso mentre si rincorrono voci di un nuovo tentativo di richiesta a Napolitano di restare ancora un po’. Vendola ha negato recisamente questa ipotesi. Tuttavia, mentre vanno avanti le trattative, Matteo Orfini dice non a Cancellieri. Berlusconi e Monti, che si sono visti, punterebbero decisi proprio su Cancellieri, da oggi pomeriggio, alla sesta votazione. Monti e Bersani si incontrano oggi, sabato 20, a mezzogiorno. Un sms di Aldo Cazzullo del Corriere della Sera spiega bene il caos nel Pd: “E’ talmente disorientato che ora senti il nome di Napolitano ora di Zagrebelsky, che di Napolitano è stato critico severo”. Bersani è salito al Quirinale ma solo per incontrare Napolitano.

La candidatura Rodotà tenta però una parte del Pd. Il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, e’ convinto che per il Quirinale si debba sostenere Stefano Rodota’. ”Il risultato elettorale non ha assegnato al centrosinistra una maggioranza risolutiva, nemmeno per eleggere il presidente della Repubblica, ma ci ha attribuito la responsabilita’, il dovere di avanzare una proposta” ha dichiarato. ”E’ l’ora di una piena responsabilita’ personale per ognuno di noi. Per questo mi esprimo a favore della candidatura di Stefano Rodota”’.