Quota 100, Salvini risponde alla Castelli (M5s): “Non si torna indietro, è lʼinizio di un percorso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 aprile 2019 12:52 | Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2019 12:52
quota 100 salvini

Quota 100, Salvini risponde alla Castelli (M5s): “Non si torna indietro, è lʼinizio di un percorso”

ROMA – “Su Quota 100 non si torna indietro: è l’inizio di un percorso perché l’obiettivo èQuota 41”. Lo afferma il vicepremier Matteo Salvini al Vinitaly. “Mi chiedo come si possa essere contrari al ricambio generazionale. Aprire spazi di lavoro ai giovani è ciò che conta”, aggiunge. A chi gli chiede come riuscirà a convincere il M5s a inserire la Flat tax nel Def, il vicepremier risponde: “E’ nel contratto di governo. Non serve a Salvini, ma agli italiani”.

Su Quota 100 Salvini replica così alle perplessità dal viceministro all’Economia, Laura Castelli (M5s) che aveva parlato di “misura transitoria e migliorabile”. “Quota 100 ha nel suo obiettivo più importante quello di aprire spazi di lavoro stabile per i giovani quindi mi rifiuto di pensare che ci sia qualcuno contro i giovani che iniziano a lavorare”, spiega Salvini. 

Sulle punzecchiature a distanza con l’altro vicepremier, Luigi Di Maio, il ministro dell’Interno afferma: “Da qui al 26 maggio parlerò solo di cose da fare e mi riprometto di non rispondere a nessuna polemica o a nessuna vera o presenta sui quotidiani. Io bado ai fatti e mi cucio la bocca”. (fonte ANSA)