Racalmuto (Agrigento), il sindaco fa “outing”: “Mi drogavo a inizio mandato”

Pubblicato il 1 Giugno 2010 13:54 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2010 13:54
sindaco racalmuto

Salvatore Petrotto, sindaco di Racalmuto

Il sindaco di Racalmuto (Agrigento) “confessa” di essersi drogato appena dopo essere stato eletto. In un’intervista ad una tv locale, Salvatore Petrotto ha detto: «Ho fatto uso di droga. È successo tre anni fa, all’inizio del mio mandato. Era un momento difficile ed ho fatto una porcata. Adesso però sono pulito, un uomo libero che sta scontando l’errore commesso, sul quale molti continuano a voler speculare».

Petrotto è stato eletto nelle liste di Italia dei Valori, e ora è vicino all’Mpa del governatore Lombardo. Il primo cittadino ha chiesto «scusa» ai suoi concittadini e si è detto «pronto a ripartire».

«Ne sono uscito – ha aggiunto il sindaco, che ha cominciato a far politica negli anni Novanta con la Rete di Leoluca Orlando, e che è un docente di lettere – e sono pronto a dimostrarlo sottoponendomi alle analisi. Adesso però basta con la speculazione dei partiti politici che vorrebbero tenermi ostaggio per quello che è stato un momento di debolezza, un errore terribile».

I carabinieri, un anno fa, nell’ambito di una operazione antidroga, hanno arrestato anche un assessore della giunta Petrotto, Luigi Di Naro. Secondo l’accusa, avrebbe fatto parte di una presunta organizzazione che faceva arrivare la cocaina dal Sudamerica nascondendola nelle batterie dei cellulari.